martedì 19 agosto 2014

CONDONATI 98 MILIARDI???

Guardate questo video e fatelo vedere a tutti gli elettori del Pd, Pdl, Sel, ecc


CONDONATI  98  MILIARDI???

QUANDO TI ARRIVA 
LA CARTELLA DI EQUITALIA
RICORDATI CHI HAI VOTATO!! 



Papa Francesco,cappellano militare di BombObama - di Vincenzo Mannello

"È lecito fermare l'aggressore ingiusto"...così parlò ieri Papa Francesco con evidente riferimento alla nuova missione "umanitaria" degli Usa in Irak.
Fatta di bombardieri e droni a tutto campo e di centinaia di "consiglieri militari" di vietnamita memoria.
Chi sia "l'aggressore ingiusto" il Papa lo ha solo fatto intuire malgrado avrebbe potuto pure nominarlo,in fin dei conti gode dell'infallibilità di giudizio.
Credo proprio che il Califfo dell'Isis fosse il suo bersaglio,il demone di turno da "fermare" come precisato nell'uso del verbo.
Oddio,a me è venuto spontaneo pensare agli appelli dei Papi che esortavano alle Crociate per "liberare" la Terra Santa.
Od a a quelli che imploravano i governanti dell'epoca a "fermare li Turchi".
Sempre contro i musulmani però,guarda caso.
Ieri ed oggi.
Poi maliziosamente mi è tornato in mente quando,proprio per le stragi commesse dai Crociati in Terra Santa,un non lontano predecessore di Sua Santità chiese "perdono" per i massacri e le violenze perpetrate dai "missionari" in quel di Acri e Gerusalemme ai danni dei civili (donne e bambini) maomettani.
Stragi,particolare non trascurabile per chi abbia la memoria corta,eseguite "in trasferta".
Certo,il Califfo e le sue truppe sono estremamente violenti.
Le teste cadono letteralmente a migliaia,i cristiani sono in fuga e corrono seri pericoli.
Ma decidere chi sia "l'aggressore ingiusto" sulla Terra non è come pontificare su Angeli e Demoni.
Papa Francesco sa benissimo che con il verbo "fermare" gli Usa intendono radere al suolo tutto ciò che si oppone ai loro disegni di "pace".
BombObama ha "fermato" già "pericoli" in tanti,troppi posti ed in altri ci tenta.
Irak,Afghanistan,Libia,Siria,Yemen,Somalia sono le principali destinazioni delle amorevoli cure americane.
Sempre con contorno di migliaia di morti di donne e bambini,"effetti collaterali" delle azioni.
Spesso e volentieri autorizzate da quell'Onu richiamato impropriamente da Francesco come legittimato a decidere chi sia "buono o cattivo". 
E che,ma Francesco fa finta di non saperlo,con veti e controveti di soli 5 stati,tutto è tranne che "democratico".
Faccio pure notare ( metto un carico sgradito a tanti) che mai e poi mai un Papa ha chiesto di "fermare" Israele che pure si è annessa Gerusalemme e che per  stragi di civili non scherza,
Personalmente,e me ne assumo responsabilità,ritengo quindi questa uscita papale degna non del Vicario di Cristo ma del "cappellano militare di BombObama".

Vincenzo Mannello


Grazie per l'attenzione.

lunedì 18 agosto 2014

L’orsa Daniza e la Santa Inquisizione

L’orsa Daniza e la Santa Inquisizione

I media sono pieni delle immagini di un’orsa che ha attaccato un cercatore di funghi. Disavventura finita bene. Per il momento.
In sintesi: un marcantonio soprannominato “Carnera” per la mole, se ne andava per boschi trentini in cerca di porcini. Primo errore: i funghi non si cercano, si va a raccoglierli con saggezza e moderazione, nei luoghi conosciuti come prolifici. Certo, bisogna amarli e segnarsi date, tempi e luoghi. I cercatori “cannibali” sono la rovina dei boschi: Attila era un chierichetto, al confronto. “Carnera” non mi ha dato l’impressione di essere un devastatore, ma solo un cercatore, più o meno occasionale. Non certo esperto. Se lo fosse stato, avrebbe saputo che è la stagione dell’allattamento dei cuccioli di orso, e, soprattutto, che di orsi ne girano abbastanza per i boschi trentini. E mica per diletto: ce li abbiamo reintrodotti noi umani, comprandoli dalla Slovenija, (si scrive così), esattamente tre maschi e sette femmine. Che hanno messo su famiglia.
Secondo errore comune a tutti i “fungaioli”: “Carnera” è andato da solo. Non è cosa né saggia né prudente. Il bosco è come il mare e la montagna: esige rispetto.
Quando l’umano si è trovato improvvisamente in prossimità della nursery plantigrade, ha capito di aver fatto un errore e si  è cercato di nascondere dietro un albero. Terzo errore: gli orsi hanno un olfatto che equilibra la vista non eccezionale.
La mamma orsa non ci ha pensato su troppo: ha fatto il suo mestiere di mamma orsa ed ha attaccato. Per me era nel suo pieno diritto, anzi era suo dovere difendere i cuccioli dall’umano. Gli orsi sono intelligenti, ma non hanno ben chiara la differenza fra un cercatore di funghi ed un bracconiere farabutto. Gli umani non sono affidabili. Nel dubbio meglio seguire il vecchio proverbio “chi mena per primo, mena due volte”. Quaranta punti di sutura e un grosso scarpone alpino sbriciolato come un grissino. Tanto per delicato avvertimento: pussa via! Non vedi che sto con i  miei figli? Brava mamma orsa! Si è comportata come non tutte la umane fanno.
“Carnera” si è difeso con le –scarse – armi che la natura ci ha dato: calci e pugni. Evidentemente il soprannome è dovuto a qualcosa, se mamma orsa, che non voleva aggredire per divertimento, come fanno gli umani, ma solo per dovere materno, ha pensato che la lezione era sufficiente e che era stupido prendersi sberle, al punto cui si era arrivati. Missione compiuta, si rientra alla base. Brava!
E fin qui, nell’eccezionalità del fatto, tutto bene e tutto normale. “Carnera” è tornato a casa , si è fatto medicare e ha salvato la buccia.
Quello che poi è successo, fra noi umani, invece dà il voltastomaco. Ci si sono messi di mezzo i politici-amministratori e, oltre a monitorare la orsa Danza (ha un radio collare, poveretta), qualche testa d’uovo ha pensato che la si deve catturare e, se del caso, abbattere.
Non ci sono santi né madonne: la visione antropocentrica che duemila anni di cristianesimo, meglio, di cattolicesimo, ci ha sedimentato nel DNA, alla prima occasione affiora, pronta a fare sfracelli. Costretti ad ammettere che la terra è rotonda e non piatta, obbligati ad ingoiare il fatto che la visione astrale di Galilei era ed è esatta e che la terra gira attorno al sole e non viceversa, impediti di erigere sacri falò ove abbrustolire levatrici ed erboriste (le chiamavano streghe), confinati nel catechismo, che recita che guardare il lato B della propria mogli è atto di lussuria condannabile, umiliati dal numero di vie e piazze dedicate a Giordano Bruno, eretico bruciato vivo, oggi sfogano il loro ego (a parte sui ragazzini incautamente loro affidati) nel continuare a propagandare la centralità dell’uomo e il suo dominio su tutto il resto della Natura. Un po’ come il grido “dio lo vuole!” che era il segnale dell’inizio della mattanza di infedeli di varia natura e colore.
Troppo difficile sentirsi in armonia con la natura e sentire un albero, un pietra, un animale, un corso d’acqua come parte di me, da proteggere e rispettare.
Forza, fate un bel falò e bruciate, viva ovviamente, l’orsa Danza, rea di amore materno.
Io tengo pronto l’estintore. E non solo.
Fabrizio Belloni


A COMMENTO DI QUESTO ECCEZIONALE ARTICOLO, e prima di inoltrarmi nel mio commento, faccio presente che è reperibile l'ultimo numero di STORIA in RETE con alcuni articoli MOLTO importanti fra cui uno abbastanza plausibile dedicato alla persecuzione delle streghe. 
Ciò detto, entriamo nel vivo della questione: STO LEGGENDO I GIORNALI CON I COMMENTI AL CASO DELL'ORSA. E CIò CHE OCCORRE IN QUESTO MOMENTO è CAPIRE L'EVOLUZIONE DELLA SOCIETà UMANA, ALMENO QUI DA NOI, IN RELAZIONE AI RAPPORTI CON GLI ANIMALI. CHI HA QUALCHE ANNETTO SULLE SPALLE ed ha anche una certa sensibilità per gli animali,  NON RIESCE A CAPACITARSI DELLA BRUTALITà E DEL CINISMO VERSO GLI ANIMALI CHE NOI RAGAZZI ACCETTAVAMO COME SE SE FOSSE COSA NORMALE. Intendiamoci, schifezze ne vedo tuttora....( ho fatto per un certo periodo la Guardia Zoofila dell'ENPA, l'Ente STATALE e volontaristico insieme, creato,,,,che strano,,, nel 1938 a completamento della Legge ( una delle prime al mondo) per la tutela degli animali. [ NOTA: non si possono fare Leggi se NON si creano in contemporanea le strutture atte a metterle in pratica...Scriveva Giuseppe Mazzini: Poche leggi, comprensibili, ma rigorosamente attuate...come dimostra La Costituzione della Repubblica Romana, che fu FARO nell'ottocento...poi annullata col ritorno del papa, sulle baionette dei francesi..il papa non aveva e non ha bisogno di costituzioni...vero WOYTJLA? è ispirato direttamente dal Buon Dio, signore dell'universo...frase Woytjliana]. Ed a proposito di orsi, c'è ancora quella infame consuetudine asiatica di tenere imprigionate queste povere bestie per carpire loro senza tregua la bile, che dicono serva come farmaco. Con sofferenze terribili. Per fortuna però c'è una Organizzazione internazionale su base volontaria che riscatta questi orsi e li immette in un'oasi di riabilitazione. Anche questo è un grande progresso. Poi c'era la consuetudine di portare nelle fiere paesane un Orso a chiedere l'elemosina ballando, e per insegnargli a ballare, lo facevano stare in piedi sopra i ferri arroventati. 
Un'ultima considerazione: gli animali cosi detti selvatici sono destinati all'estinzione perché gli umani li abbattono con qualsiasi scusa.Come è accaduto ai Lupi marsicani. Oggi uno spiraglio di civiltà autentica ( quella che si basa sulla COMPASSIONE per tutti i viventi, animali, piante ed anche pietre) pare faccia capolino anche fra di noi. Ed è inutile dire che in questi giorni di STRAGI di umani sarebbe pleonastico preoccuparsi di un'orsa. Che si chiama, oltretutto, DANZA a ricordo di quelle infami danze che trovavamo tanto normali. Ma, a parte certe RELIGIONI dell'ODIO, che ben conosciamo, dobbiamo riconoscere che chi NON rispetta l'animale NON rispetta nemmeno l'umano. GV      


Perchè la nostra tessera sanitaria riporta codici militari americani e a...