martedì 21 agosto 2018

Valerio Malvezzi a Notizie Oggi - 23.07.2018

due domande a presidi e pediatri..

È riesplosa in questi giorni la polemica non sulla utilità dei vaccini ma sulla certificazione obbligatoria da presentare all'asilo sulla avvenuta somministrazione ai baby..
Sono intervenuti,a fronte della ragionevole e giustificata circolare del ministro della sanità Grillo, armati dello scudo del "politicamentecorretto", presidi e pediatri a far fuoco sulla "illeggitima ed irresponsabile decisione del governo"..che,ovviamente, di #novax non ha proprio nulla,essendosi limitata a riproporre la autocertificazione dei genitori,attuata pure nel 2017 dal governo Gentiloni e senza protesta alcuna. 
I presidi,presi da sacro furore legalitario,
farebbero bene a spiegare invece perché non abbiano lo stesso scrupolo nel permettere l'accesso agli alunni in edifici scolastici che,stando alle statistiche,sono in gran numero in violazione alle rigidissime norme sulla sicurezza (specie antisismica) !! Agiscono in "deroga" ?? A cosa ? Non certo alle leggi..eppure i nostri figli e nipoti sono proporzionalmente più a rischio con dei terremoti piuttosto che per mancate vaccinazioni !! 
Ed i pediatri ?? Spieghino chiaramente perché si rifiutano di certificare per iscritto lo stato di salute dei bimbi "prima" della vaccinazione. E perché non firma la assunzione di responsabilità il medico vaccinatore che è pagato (sembra proprio con premi extra) per farlo..
Pertanto,nel ritenere la circolare Grillo la minima presa d'atto ragionevole in attesa di approfondimenti vari,ritengo sacrosanto quanto sintetizzato (non da me) sotto :
"la questione, ridotta all’osso, sta in questi termini: se i genitori non fanno vaccinare il figlio devono firmare una dichiarazione nella quale si assumono le loro responsabilità, ma se lo fanno vaccinare devono firmare una dichiarazione nel quale sollevano chi somministra i vaccini da ogni responsabilità.
Eh no, così non vale !!"

Grazie per l'attenzione
Vincenzo Mannello

DIEGO FUSARO: Proudhon, "la distinzione tra banchiere e usuraio è nominale"

La società postmoderna e suoi archetipi. G.P. Pucciarelli

non è nel karma di tutti

Testo molto  interessante!!!
Tratto da: "Gustavo Adolfo Rol: L'Uomo dell'Impossibile”, Vol. I, 2015, 3a ed, p. 493

…«Sono ex titolare di farmacia ed infermiera, quindi un'addetta alla salute da sempre. Lo dico perché questo dà credibilità maggiore a ciò che vado scrivendo. Io ho conosciuto e frequentato il dottor Rol per 20 anni tutte le sere al ristorante ‘La Pace' di Via Galliari 22 a Torino, (...) gli ex camerieri che servivano Rol a tavola 40 anni fa' ora sono diventati i proprietari e vi possono raccontare di quante sere si sono fermati a cancellare le parole che Rol urlava e rimanevano scritte sul muro bianco, come per esempio “verità, amore e bellezza” e via discorrendo.
Avrebbero dovuto incorniciarle invece di cancellarle quelle parole, così come la ex padrona del ristorante si lamentava perché poi doveva regalare tutti i tovaglioli scritti col pensiero dal dottor Rol ai vari clienti – con i consigli per i loro problemi – senza che neppure loro lo avvicinassero o lo conoscessero. Per noi tutti che lo frequentavamo queste cose incredibili erano ormai di quotidiana amministrazione.
Tuttavia un caso davvero sorprendente è capitato proprio a me mentre stavo cenando con una signora che era stata compagna di asilo e di elementari del dottor Rol, la signora Lidia. Rol era a tavola con alcuni medici che io conoscevo, perché uno aveva l'ambulatorio di fronte alla mia farmacia e gli altri erano dei primari (purtroppo ormai tutti deceduti) e a tavola con loro c'era anche un signore tracheotomizzato con le bende e l'apparecchio per parlare. Ad un certo punto, nel ristorante affollatissimo e chiassoso ho come sentito una voce che mi diceva di guardare subito verso Rol.
In quel preciso istante il dottore aveva messo un tovagliolo davanti alla gola dell'ammalato e di colpo erano sparite tutte le bende e lui si era alzato di scatto urlando di essere guarito!!!
Non credevo ai miei occhi.
Rol lo ha subito zittito e la sua voce si è persa nella confusione che avevamo intorno, poi si è voltato verso di me perché aveva percepito e visto che io lo avevo colto nel compiere questo “straordinario miracolo”.Allora si è portato l'indice alla bocca e mi ha imperiosamente intimato da lontano di tacere e di non dire nulla... Così io feci e continuai a mangiare come se niente fosse.
La sera seguente reincontrando Rol al ristorante gli ho chiesto con la semplicità di una che parla di una cosa banale e non del “vero e proprio miracolo” che aveva compiuto d'innanzi ai miei occhi:“Ma Lei dottore che può guarire tutti perché non guarisce tutti?”
Lui mi ha risposto: “Mia cara Signorina, perché non è nel karma di tutti essere guariti. Il Signore si serve del male della malattia per farci capire tante cose... Quel signore di ieri sera a cui lei palesemente allude aveva esaurito il suo karma di malattia, per questo Dio mi ha dato il permesso di guarirlo”».

Delrio non rispondeva alle interrogazioni sul ponte Morandi: doveva digiunare per lo ius soli


Megalithic Softening of Stone Part 2

Megalithic Softening of Stone Part 1

"50 anni del gigante" Documentario sul Ponte Morandi

intervista autorevole del maggio 2016, il ponte Morandi e' un fallimento...

Marcello Foa su Renzi smascherato

Mauro Biglino - Non é POSSIBILE: Sono identici!

PONTE MORANDI, GENOVA: i pezzi del PILONE crollato sono CARBONIZZATI?? Un altro 11 settembre?

PONTE MORANDI, GENOVA: i pezzi del PILONE crollato sono CARBONIZZATI?? Un altro 11 settembre?

ECCO PERCHE' NESSUNO SI RIBELLA AL SISTEMA !!!

Ancient "Stone-Cutting Machine" Links India & China?