martedì 26 marzo 2019

Gran Bretagna, niente diritto d’asilo se sei cristiano

Gran Bretagna, niente diritto d’asilo se sei cristiano

LA poverta’ dilaga in Germania anche fra chi lavora

LA poverta’ dilaga in Germania anche fra chi lavora

Jamie Melillo: mio figlio distrutto dai vaccini

Avete più paura voi, di me (GIORDANO BRUNO)

Trivalente ed autismo: la correlazione esiste

Anche i medici dovrebbero leggere il libro sul paracetamolo

Anche i medici dovrebbero leggere il libro sul paracetamolo

Moria delle api


Moria delle api

“Moria delle api. La giunta cerca la mediazione.”
Appena letto questo titolo su un quotidiano locale sono trasecolato e mi sono detto: “Cosa c’è da mediare?”
L’attuale vuoto pneumatico della politica gioca immaginari miraggi di mediazione dove non vi è niente da mediare bensì rivolgersi al diritto privato che regola nella fattispecie la materia del contendere.
Se non ho male inteso le lezioni di diritto impartitemi nel triennio al Malignani, oggi posso dire in punta di diritto che l’apicoltore può mettersela in saccoccia; e non vedo perché i maiscoltori dovrebbero arrivare a un tavolo promosso dall’assessore regionale per mediare il niente stante il loro pieno diritto di coltivare secondo l’odierna migliore tecnica.
Assurde le pretese degli apicoltori che sono a tutti gli affetti degli allevatori, con tutti gli obblighi conseguenti.
Inoltre il sequestro dei terreni da parte del PM udinese è un fatto enorme.
Basti ricordare i sequestri e le distruzioni delle coltivazioni di Giorgio Fidenato da parte del PM di ora e allora, colpevolmente e dolosamente disinformato, sotto pressioni politiche regionali e ministeriali, e altrettanto dolosamente e colpevolmente agenti.
Vale la pena ricordare che il PM di allora non volle ascoltare le giuste ragioni  riconosciute dalla Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE) all'agricoltore Fidenato; alla collettività oggi non resterà altro che pagare il danno provocato da quella ordinanza.

Renzo Riva

lunedì 25 marzo 2019

Moncalvo: quello che non facciamo noi con Pechino lo faranno i francesi

FARMACI GENOTOSSICI I LIBRO CHE LE CASE FARMACEUTICHE HANNO FATTO SPARIRE

I Vaccini Causano l'Autismo?

70 MILIARDI PER INFANGARE DI BELLA A FAVORE DELL'INDUSTRIA MEDICOFARMACO...

DI-BELLA CASE FARMACEUTICHE MIN. SANITA' VERONESI!!??? ECC....!!!!

LA CARITÀ DELLA VERITÀ'

La verità va cercata, trovata ed espressa nell'« economia » della carità, ma la carità a sua volta va compresa, avvalorata e praticata nella luce della verità.
Benedetto 16°

Lo gnostico benedetto XVI?

In tutte le culture ci sono singolari e molteplici convergenze etiche, espressione della medesima natura umana, voluta dal Creatore, e che la sapienza etica dell'umanità chiama legge naturale. Una tale legge morale universale è saldo fondamento di ogni dialogo culturale, religioso e politico e consente al multiforme pluralismo delle varie culture di non staccarsi dalla comune ricerca del vero, del bene e di Dio. L'adesione a quella legge scritta nei cuori, pertanto, è il presupposto di ogni costruttiva collaborazione sociale. In tutte le culture vi sono pesantezze da cui liberarsi, ombre a cui sottrarsi. La fede cristiana, che si incarna nelle culture trascendendole, può aiutarle a crescere nella convivialità e nella solidarietà universali a vantaggio dello sviluppo comunitario e planetario.
Benedetto XVI

Gotti Tedeschi a Le Iene: in Vaticano stavo per perdere la fede